Professioni del futuro: il digitale prima di tutti

Le aziende sono sempre alla ricerca di professionisti altamente specializzati in ambito digitale, fondamentali per poter effettuare il processo di digitalizzazione e di innovazione tecnologica all’interno delle imprese.

I settori legati al mondo tech al momento sono quelli che offrono maggiori possibilità di occupazione e secondo la società di ricerca e selezione del personale Hunters Group, nel 2018 i professionisti del digital saranno anche i più pagati. Questo sicuramente per i neo laureati e i giovani in cerca di lavoro è un ulteriore incentivo per intraprendere questa strada lavorativa. Più nello specifico è stato stimato che un e-mail marketing manager, il professionista che ha il compito di fidelizzare nuovi clienti tramite campagne marketing mirate via mail, percepirà tra i 45 mila ai 70 mila euro lordi l’anno, in base agli anni di esperienza e il numero di persone gestite. Retribuzione simile sarà anche quella del sales lead generation, la figura che si occupa della vendita di progetti di marketing per l’acquisizione di contatti profilati di potenziali clienti. I Chief digital officer, che coordinano il processo di trasformazione digitale in azienda attraverso mirate strategie per analizzare costi e benefici, profitti e perdite, possono percepire invece una retribuzione che va dai 90 mila ai 150 mila euro. Per quanto riguarda l’ambito della security invece la retribuzione dei cyber security manager andrà dai 45 mila ai 60 mila euro.

 

Sulle professioni nel digitale, il 15 marzo a Milano presso il Palazzo Castiglioni, si svolgerà la seconda edizione del convegno nazionale: “Le Professioni del Futuro”.

Il progetto è promosso dalla start-up In Tribe e vuole rivolgersi a CEO, HR Manager, Marketing Manager, liberi professionisti, studenti e a tutti i soggetti interessati a conoscere le dinamiche del futuro occupazionale nella Nazione. Nello specifico si focalizzerà sul Digital Mismatch, le nuove professioni in crescita, l’impatto digitale e tecnologico nel lavoro delle imprese e i trend del 2018.

Sarà un’occasione per capire l’importanza della professione digital, sia per le aziende che ne hanno bisogno sia per i futuri professionisti del campo.