cyber

Aumentano gli attacchi cyber: +7% alle Pmi nel 2017

Torniamo a parlare di cyber attacchi alle imprese. Come dichiara anche l’articolo sul Sole 24 ore, la minaccia cresce e si diversifica, ma allo stesso tempo aumentano anche i contrasti e le prevenzioni da parte di aziende e pubblica amministrazione.

La minaccia rimane comunque alta. Come è emerso dal convegno “L’evoluzione della sicurezza nell’ecosistema 4.0” organizzato da Nòva 24 – IlSole24Ore a Roma il 22 novembre, nella facoltà di Ingegneria dell’Informazione, informatica e statistica dell’università «La Sapienza». Un confronto tra l’azione pubblica e privata contro una problematica incombente e costante.
Roberto Baldoni, ordinario a «La Sapienza» e direttore del laboratorio nazionale di cybersecurity del Cini (consorzio interuniversitario nazionale per l’informatica) a dichiarato che: «Tutte le grandi aziende, le banche, le infrastrutture critiche e le grandi organizzazioni governative subiscono centinaia di attacchi al giorno. Il 47% delle piccole e medie imprese italiane sono state colpite nel 2016 secondo la Banca d’Italia. Ma questo dato – evidenzia Baldoni – crescerà di almeno sette punti nel 2017 a causa di attacchi su larga scala avvenuti quest’anno”» E il direttore generale di AgiD (Agenzia per l’Italia digitale), Antonio Samaritani, ha spiegato l’impegno progressivo di AgiD per la pubblica amministrazione: «Per il Cert (computer emergency response team, n.d.r.) nazionale siamo arrivati in poco tempo a 53mila utenti al mese, in un circuito internazionale dove la nostra credibilità cresce».

Anche le imprese si mettono in gioco adottando la cybersicurity per contrastare il fenomeno.
Gianfilippo D’Agostino, vicepresidente Unindustria con delega alla trasformazione digitale afferma che: «La cybersecurity diventa essenziale in un quadro che comprende anche la fiducia digitale: relazioni sicure e trasparenti e un impegno tra impresa, partner, clienti e dipendenti». Gerardo Iamunno, vicepresidente Unindustria, invece sottolinea che: «Le Pmi stanno uscendo dalla crisi. Alcune trovano ancora difficoltà ad adottare soluzioni digitali ma occorre farlo per essere più competitivi. Anche se si espongono i processi produttivi a rischi maggiori».

EticLab fornisce proprio un servizio per la sicurezza delle aziende, che prevede un’analisi dei rischi e modalità di prevenzione. Questo permette alle imprese di lavorare in tranquillità.